La Sicilia è l’isola maggiore del Mediterraneo e vanta una costa che raggiunge i mille chilometri, bagnata da tre mari. Ad una tale estensione corrisponde una grande diversità delle coste e dei siti balneari, accomunati da un irresistibile fascino e dalla purezza dei fondali marini. La composizione di rocce e spiagge, infatti, varia in base all’origine del suolo.

Le coste tirreniche a nord, alte e rocciose, presentano ampie insenature e lunghe lingue di terra che si protendono sul mare, mentre sul versante orientale la costa ionica è più variegata: strette spiagge di ghiaia si alternano a tratti frastagliati con insenature e baie interrotti da qualche spiaggia di sabbia dorata. L’esteso versante meridionale, invece, è caratterizzato prevalentemente da un litorale basso e sabbioso e da una natura incontaminata e dall’aspetto selvaggio.

L’isola, quindi, offre la possibilità di scegliere la spiaggia perfetta: da quelle più adatte alle famiglie con bambini a quelle ideali per gli amanti dello snorkeling o per chi ama immergersi nella natura incontaminata.

La Spiaggia di Mondello al tramonto

Le migliori spiaggie della Sicilia

Una delle più note spiagge della Sicilia occidentale si trova a pochissima distanza dalla città di Palermo ed è la spiaggia di Mondello, con la sua sabbia bianca e le sue acque cristalline, splendida soprattutto tra settembre e giugno, quando non è troppo affollata.

Sul versante sud-orientale dell’isola, invece, intorno alla Penisola della Maddalena situata a sud di Siracusa, si estende la Riserva Naturale del Plemmirio, un’area marina protetta incontaminata, per lunghi tratti inaccessibile
da terra. L’accesso alle bellissime spiagge di sabbia bianca è possibile attraverso una serie di varchi numerati e situati tra Punta Milocca e Punta Castelluccio.

Nel centro storico di Siracusa, sull’isola di Ortigia, si trova inoltre una piccola spiaggia di sabbia e ciottoli con scogli affioranti, la spiaggia di Cala Rossa, a cui si accede attraverso una scalinata che costeggia il lungomare.

Proseguendo verso nord, nel cuore della Riserva Marina Protetta dei Ciclopi, nella provincia di Catania, si trova un luogo dal fascino davvero unico: la pittoresca spiaggia di Aci Trezza, di fronte alla quale si ergono i Faraglioni dei Ciclopi. La spiaggia è di origine vulcanica, caratterizzata da ghiaia e scogli di pietra lavica che fanno da cornice all’azzurro del mare. Qui si trovano sia tratti di spiaggia libera sia lidi allestiti su terrazze di legno sul mare.

Isola Lachea Aci Trezza

Tra gli scorci più incantevoli della Sicilia orientale merita sicuramente di essere ricordata Isola Bella, a Taormina. Questo isolotto roccioso ricoperto da una fitta vegetazione è collegato, attraverso uno stretto lembo di terra facilmente percorribile, ad una caratteristica spiaggetta di sassi sulla terraferma, che ospita anche alcuni lidi ed è raggiungibile a piedi oppure con la funivia. Si tratta di un luogo ideale anche per lo snorkeling.

Sul versante tirrenico della provincia di Messina, è possibile scoprire un’altra oasi di grande bellezza. La Riserva Naturale Orientata Laghetti di Marinello è un’area lagunare in cui sono presenti dei laghetti salmastri, peculiarità di questo tratto di costa. All’interno della riserva è presente un’incontaminata spiaggia di sabbia dorata con mare limpido dove si alternano fondali bassi e fondali più profondi, meta ideale per chi ama le esplorazioni e il contatto con la natura.

Riserva naturale dei Laghetti di Marinello

Le spiagge della Sicilia nord-occidentale

Sono tipici di quest’area lunghi litorali di sabbia dorata o sabbia chiara e ghiaia, calette immerse nella macchia mediterranea o circondate dalla natura selvaggia e acque turchesi.

Bellissime spiagge di sabbia dorata caratterizzano la zona di Cefalù, dove è possibile trovare anche qualche spiaggetta selvaggia o poco frequentata, spiagge libere o attrezzate con stabilimenti balneari.

Spostandosi invece da Palermo nella direzione opposta e oltrepassando il paese di Mondello, si incontra la Riserva Naturale Orientata di Capo Gallo, un serbatoio di biodiversità con calette e insenature sabbiose incastonate nella scogliera, ideale anche per fare trekking.

Proseguendo verso Scopello, si trova la spiaggia di Guidaloca, con sabbia mista a ghiaia, in parte libera e in parte attrezzata, e più avanti Cala Mazzo di Sciacca, una piccola gemma nascosta con sabbia e ciottoli bianchi lambiti da limpide acque, perfetta per chi preferisce un po’ più di intimità.

Spiaggia di Guidaloca

Da Scopello si accede inoltre alla Riserva Naturale dello Zingaro, caratterizzata da una costa rocciosa e da un ecosistema mediterraneo unico per flora e fauna, rappresentata prevalentemente da uccelli nidificatori: un
magnifico scenario per una passeggiata costiera con la possibilità di rilassarsi in una delle varie calette di ghiaia, tra cui la paradisiaca Cala dell’Uzzo. Questa spiaggia dalla bellezza selvaggia e incontaminata è la più grande e facile da raggiungere per la sua vicinanza all’ingresso Nord e al parcheggio, adatta anche alle famiglie con bambini.

Poco più avanti, San Vito lo Capo è una delle località balneari più note della Sicilia occidentale, grazie alla sua lunga spiaggia di sabbia bianca e al colore cristallino delle sue acque dal fondale basso e sabbioso protetto da venti e correnti, che la rende sicura per i bambini. La spiaggia offre inoltre lidi attrezzati e numerose attività sportive.

La spiaggia di San Vito lo Capo dall'alto

Nella stessa zona non mancano alternative meno affollate. In località Macari, bagnata da un mare azzurro, si trova la Cala del Bue Marino, dai caratteristici ciottoli bianchi in contrasto con la circostante scogliera rossastra che quasi la nasconde, come a volerne preservare la bellezza.

Per chi invece preferisce la sabbia, la spiaggia libera Baia Santa Margherita si affaccia su un mare dalle innumerevoli sfumature di blu ed è raggiungibile a piedi o con un trenino elettrico locale.

Proseguendo verso ovest, la Baia di Cornino offre una vista spettacolare sul Monte Cofano e sorge su un litorale che costituisce il connubio perfetto tra spiaggia di sabbia e maestose scogliere protese verso il cielo. Questa piccola spiaggia sabbiosa è perfetta anche per lo snorkeling grazie alle sue grotte marine popolate da una ricca varietà di flora e fauna.

Dirigendosi a Marsala, nella zona dello Stagnone, si trova la piccola spiaggia sabbiosa di San Teodoro, con acqua molto bassa e trasparente, sicura e adatta alle famiglie con bambini, anche grazie alla presenza di un’area attrezzata con lettini e ombrelloni. I venti prevalenti, inoltre, creano qui le condizioni ideali per praticare kite surf, attirando gli appassionati da tutta Europa. A rendere il luogo ancora più suggestivo è la vista privilegiata sulle isole Egadi, che al tramonto contribuisce a creare uno scenario ancora più spettacolare.

Le isole Egadi sono rinomate per le spiagge e baie paradisiache: Cala Azzurra, Cala Bue Marino e Lido Burrone, tra le più belle e accomunate da un mare dai colori caraibici, si trovano sull’isola principale dell’arcipelago, Favignana. Sull’isola si trova anche la splendida Cala Rossa, una cala incastonata nella costa rocciosa, facilmente raggiungibile via mare, mentre via terra bisogna percorrere una discesa a piedi piuttosto impegnativa.

La spiaggia di Selinunte con il tempio

Le spiagge della Sicilia sud-occidentale

Lungo la costa meridionale, spiagge di sabbia dorata si alternano a spiagge di sabbia e ghiaia, molte di queste ancora selvagge e quasi tutte lambite da un mare cristallino. Alcune di queste spiagge si trovano all’interno delle Riserve Naturali e possono essere raggiunte solo a piedi.

Su questo versante sorgono inoltre i resti di alcune colonie greche della Sicilia, come Selinunte con la sua Acropoli, ai cui piedi si estende una bella spiaggia di sabbia fine e dorata, dove è possibile fare il bagno guardando i templi, avvolti da un’atmosfera suggestiva.

Poco distante, il selvaggio litorale della Riserva Naturale Orientata Foce del fiume Belice è costituito da dune di sabbia modellate dal vento e cosparse da una vegetazione spontanea. La spiaggia, su cui le tartarughe Caretta Caretta depongono le uova, è caratterizzata da fondali bassi e sabbiosi ed è immersa in uno spettacolare
paesaggio naturale, ideale per chi desidera trascorrere una giornata in assoluta tranquillità o è alla ricerca del contatto con la natura.

Alcune località della provincia di Agrigento offrono bellissime spiagge. Perfetta per gli amanti dello snorkeling, la meravigliosa spiaggia Le Solette di Porto Palo di Menfi è un po’ nascosta e non facilissima da raggiungere,
quindi solitamente meno affollata. Le spiagge sabbiose di Porto Palo di Menfi e Lido Fiori sono tra le più belle della zona, entrambe ben note per le loro acque cristalline, ripetutamente insignite della Bandiera Blu per la pulizia e la qualità del mare e premiate anche con la Bandiera Verde, come spiagge adatte ai bambini.

Porto Palo di Menfi

Tra Eraclea Minoa e Siculiana Marina si trova la Riserva WWF di Torre Salsa, dove si riproduce la tartaruga Caretta Caretta. Si tratta di una delle spiagge più belle, selvagge e incontaminate della Sicilia: dune, sabbia dorata e alte falesie bianche a precipizio sul mare dai fondali ricchi di flora e fauna creano uno scenario incantevole. Alla Riserva si accede attraverso una strada sterrata piuttosto impervia.

Lungo la costa di Realmonte, tra due spiagge di sabbia fine, si erge la Scala dei Turchi, una parete rocciosa a picco sul mare, sulla quale il vento e la pioggia hanno scolpito una scalinata naturale. La scogliera è costituita di marna, una roccia sedimentaria di natura calcarea e argillosa che le conferisce il tipico colore bianco.

La Scala, dalla cui sommità si gode di una vista incantevole sull’intera costa agrigentina, è diventata un’importante attrazione turistica ed è molto affollata nei mesi estivi e durante i weekend.

La Scala dei Turchi al tramonto

Le spiagge della Sicilia sud-orientale

I litorali della Sicilia sud-orientale offrono incantevoli scorci naturali. In quest’area, che abbraccia le province di Ragusa e Siracusa, si trovano spiagge di sabbia dorata, mare cristallino e riserve naturali, alcune delle quali raggiungibili solo a piedi e quindi più preservate e incontaminate.

La zona costiera ragusana offre bellissime spiagge di sabbia fine, come Punta Secca, su cui sorge la celebre casa del Commissario Montalbano nell’omonima serie TV, e Sampieri, selvaggia e caratterizzata da dune di sabbia dorata con una vegetazione tipica della macchia mediterranea.

In questo tratto di costa si trovano inoltre diverse spiagge premiate con la Bandiera Blu per la qualità delle acque e l’efficienza dei servizi: Marina di Ragusa, con un’ampia area libera e numerosi stabilimenti balneari, Marina di Modica, dove tratti di spiaggia libera si alternano a lidi attrezzati, con un bel lungomare e la possibilità di fare surf o windsurf grazie alla sua posizione esposta ai venti e, infine, la spiaggia di Pietre Nere a Pozzallo, su cui sono presenti anche stabilimenti balneari, nota per la limpidezza delle sue acque.

All’estremità meridionale della Sicilia, nella località di Portopalo di Capo Passero, si trova l’Isola delle Correnti, spartiacque tra il mar Ionio e il mar Mediterraneo, che prende il nome proprio dallo scontro tra le correnti dei due mari che creano suggestivi giochi di colori, ma rendono queste acque poco adatte ai più piccoli.
Si tratta inoltre di una zona spesso molto ventosa, caratteristica che la rende una delle mete privilegiate dai surfisti.

Aggirato il promontorio, si trovano altre spiagge di sabbia fine, tra le più belle dell’isola, situate all’interno della Riserva Naturale di Vendicari, che si estende tra Marzamemi e Noto, in provincia di Siracusa.

Trattandosi di una riserva naturale, le spiagge non sono attrezzate ed è necessario percorrere tratti più o meno lunghi a piedi per raggiungerle. Il mare, limpido e incontaminato, è stato premiato con 4 vele blu da Legambiente.

La spiaggia di San Lorenzo, nella parte sud, a soli 5 km da Marzamemi e in prossimità dell’Oasi Faunistica, è facilmente raggiungibile ed adatta ai bambini, così come a chi ama la natura e la tranquillità. Su questa spiaggia di sabbia chiara alternata a rocce e scogliere, avviene la deposizione delle uova delle tartarughe Caretta Caretta.

La spiaggia di Vendicari, facilmente raggiungibile percorrendo un breve sentiero tra la pineta, è costituita da una lunga lingua di sabbia dorata con fondale basso e mare cristallino. I resti dell’Antica Tonnara sullo sfondo offrono uno scenario davvero suggestivo.

La spiaggia di Sampieri dall'alto

Considerata una delle spiagge più affascinanti della Sicilia, Calamosche è raggiungibile solo a piedi attraverso un sentiero sterrato di circa 1 km. Questo angolo di paradiso dai colori tipici della macchia mediterranea, isolato e tranquillo, si trova in una piccola baia, in cui gli scogli fanno da cornice ad un tratto di sabbia dorata che si estende per circa 200 m fino al mare, proteggendolo dai venti. Il mare in questa caletta è calmo e cristallino, adatto anche ai bambini, ed è inoltre popolato da una ricca fauna marina che lo rende ideale anche per fare snorkeling.

Proseguendo verso la parte più settentrionale dell’Oasi Faunistica, la spiaggia di Marianelli, con sabbia finissima e fondale basso, è incastonata in uno splendido paesaggio naturale, costituito da mandorleti e limoneti. La posizione appartata ha permesso a questo luogo di preservare la sua autenticità, si tratta infatti di una spiaggia isolata e selvaggia, frequentata soprattutto da naturisti.

La spiaggia di Eloro, arenile di sabbia dorata bagnato da un mare limpido con fondali piuttosto bassi, è la più settentrionale della riserva, facilmente raggiungibile in auto e attrezzata con un piccolo bar e delle docce, ma
è comunque una spiaggia libera su cui non sono presenti lidi. Percorrendo il breve sentiero che conduce alla spiaggia è possibile scorgere i resti dell’antica città greca di Eloro.

Nel territorio di Avola, inserita nel meraviglioso contesto della Riserva Naturale Cavagrande del Cassibile, si trova l’Oasi Gelsomineto, conosciuta anche come Spiaggia della Marchesa, dove sfocia il fiume Cassibile che attraversa la riserva. Questa bellissima spiaggia di sabbia bianca, incorniciata da una pineta in cui trovare riparo dal sole, è raggiungibile in auto e riparata dai venti, quindi meta ideale anche per le famiglie con bambini.

Continuando in direzione di Siracusa, merita sicuramente una sosta Fontane Bianche, meravigliosa spiaggia di sabbia bianca lambita da acque cristalline, così chiamata per la presenza di diverse sorgenti d’acqua dolce che sgorgano dal fondale. La spiaggia, molto frequentata in estate, è adatta alle famiglie con bambini poiché il fondale digrada dolcemente ed è molto riparata. Vi sono inoltre sia tratti di spiaggia libera che stabilimenti balneari.

Altrettanto bella è la spiaggia di Arenella, con sabbia dorata e un tratto roccioso per chi preferisce gli scogli. Questa spiaggia offre un tratto di spiaggia libero non molto esteso, per cui potrebbe risultare affollata nei periodi di alta stagione, e diversi lidi attrezzati.

Spiaggia a Ortigia

Le spiagge della Sicilia nord-orientale

Il tratto di costa affacciato sul mar Ionio a est e sul mar Tirreno a nord offre spiagge composte prevalentemente da sabbia grossa e sabbia mista a ghiaia o a ciottoli di dimensioni variabili.

Letojanni è una bella località balneare della provincia di Messina, con un litorale che alterna tratti di sabbia e tratti di ghiaia. La bellissima spiaggia, in parte libera e in parte attrezzata, offre tantissimi servizi, tra cui la possibilità di praticare sport acquatici.

Proseguendo verso nord, la suggestiva spiaggia libera di Santa Teresa di Riva, costituita da ciottoli e sabbia, è lambita da un mare cristallino e dal fondale profondo, che le è valso la Bandiera Blu.

Sul versante tirrenico della costa messinese si trova l’Area Marina Protetta di Capo Milazzo, con i suoi incantevoli panorami e le sue scogliere a strapiombo sul mare. Questo è un vero e proprio paradiso per gli appassionati di snorkeling e immersioni. Una tappa da non perdere per chi visita Capo Milazzo è la Piscina di Venere con le sue fresche acque, raggiungibile attraverso un percorso sconsigliato ai più piccoli, soprattutto
in considerazione del fatto che una volta giunti a destinazione bisogna adattarsi tra le rocce e non vi sono servizi.

La spiaggia di Capo d’Orlando, nell’omonimo comune messinese, è una delle più belle della zona, inserita in un susseguirsi di calette e spiagge nascoste che caratterizzano la costa. La spiaggia è composta prevalentemente da ghiaia e rocce con qualche tratto sabbioso ed è bagnata da un mare cristallino con fondali bassi, che la rende adatta anche alle famiglie con bambini. Da qui è possibile scorgere in lontananza il profilo delle isole Eolie.

Isola Bella a Taormina

Grazie alle temperature piuttosto miti il mare in Sicilia è balneabile per la maggior parte dell’anno. Durante i mesi estivi le spiagge più note sono molto affollate, per cui potrebbe essere necessario andare alla ricerca di qualche tratto di spiaggia più nascosto per trovare un po’ di tranquillità. Nei restanti periodi, invece, è possibile godere pienamente della bellezza dei litorali dell’isola.